COSMETICI ECO-SOSTENIBILI a base di Eccellenze Botaniche Italiane

Siamo una azienda leader nel campo delle scienze naturali e della ricerca botanica e dermatologica. Studiamo la pelle da oltre 35 anni allo scopo di trovare le migliori soluzioni naturali per la salute della pelle. Il nostro fondatore, dott. Vittorino Bortolin, è un grande studioso di botanica farmaceutica e inventore di numerosi ritrovati cosmetici e farmaceutici, ma soprattutto è stato un pioniere nella difesa dell’ambiente naturale. Seguendo l’esempio del suo fondatore, COSMETERIA VERDE lotta con passione per la difesa dell’ambiente naturale e del patrimonio botanico e culturale delle diverse regioni italiane all’insegna del proprio grido di battaglia che è LA DIFESA DEL NOSTRO PIANETA COMINCIA DALLA DIFESA DEI NOSTRI TERRITORI.

Certificata in conformità alle norme ISO 9001 (qualità), 14001 (tutela ambientale) e GMP (Good Manufacturing Practices) l’Azienda Cosmeteria Verde-Valetudo sviluppa, brevetta, produce e distribuisce i propri prodotti in tutto il mondo.
Mettiti in sintonia Con i nostri Valori
Le nostre abitudini e gli stili di vita frenetici, tipici di una civiltà industriale oramai globalizzata, stanno influendo pesantemente sull’ecosistema, con conseguenze ogni giorno più evidenti: impoverimento del patrimonio naturale, alterazioni climatiche, inquinamento ambientale. Queste situazioni, a loro volta, impattano sulla nostra pelle, causando numerosi effetti indesiderati, manifestazioni allergiche sempre più frequenti, alterazione delle difese immunitarie, fragilità cutanea, accelerazione dei normali processi di invecchiamento cutaneo. Per tutti questi motivi sarebbe auspicabile che ognuno di noi contribuisse con i propri comportamenti e con le proprie scelte alla difesa dell’Ambiente naturale. Cominciando dalle cose più semplici: scegliendo in maniera attenta e responsabile i prodotti da usare quotidianamente; e pensando a difendere, prima di tutto, i propri territori, le proprie tradizioni …e la propria pelle.
Cosmeteria Verde è una linea di prodotti cosmetici basati su eccellenze botaniche italiane, raccolte e lavorate in Italia, secondo criteri di rigoroso rispetto ambientale. Prodotti straordinariamente efficaci e sicuri: sicuri per la pelle e sicuri per l’ambiente. Prodotti che non utilizzano principi attivi ricavati da piante lontane e costose o coltivate su terreni sottoposti a deforestazione. Prodotti basati su principi attivi naturali, estratti da piante tipiche dei territori italiani, vere eccellenze botaniche italiane
un nuovo modo di avere cura della propriapelle
ECCELLENZE
BOTANICHE ITALIANE come fonte di principi attivi
per la cura della pelle
Una fortunata combinazioni di fattori climatici, geografici e storici ha fatto si che l’Italia avesse a sua disposizione un patrimonio di eccellenze botaniche famose in tutto il mondo, piante ricche non solo di aromi e di sapori, ma anche di principi attivi preziosi per la salute, la bellezza e il benessere della persona.
Tra queste piante eccellenti Cosmeteria Verde ha individuato 12 autentici baluardi per la difesa della pelle:

La ISO 9001 è la normativa di riferimento per chi vuole sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo in modo ciclico, partendo dalla definizione dei requisiti (espressi e non) dei clienti, arrivando fino al monitoraggio di tutto il percorso/processo produttivo.
Il cliente e la sua soddisfazione sono al centro della ISO 9001; ogni attività, applicazione e monitoraggio delle attività/processi sono infatti volte a determinare il massimo soddisfacimento dell’utilizzatore finale. Le fasi di applicazione della norma partono dalla definizione delle procedure e registrazioni per ogni singolo processo o macro processo identificato all’interno dell’organizzazione aziendale.

Si passa attraverso tutte le aree dell’organizzazione, che comprendono:

  • direzione aziendale
    pianificazione
    commerciale
    marketing
    progettazione
    approvvigionamento
    produzione
    vendita/installazione/erogazione del prodotto/servizio offerto.

Il tutto con una attenta analisi delle opportunità aziendali – definizione della missione e visione aziendale espressa attraverso la politica della qualità. Un attento controllo commisurato alla realtà aziendale è effettuato sulla gestione delle risorse umane e strumentali.

Il Nuovo Regolamento Europeo sui Prodotti Cosmetici 1223/2009 ha di recente aggiornato la disciplina della produzione e della vendita di prodotti cosmetici. Il Regolamento stabilisce elevati requisiti di sicurezza per il Consumatore: tra questi, si richiede che tutti i prodotti cosmetici immessi sul mercato europeo siano conformi alle Good Manufacturing Practices (GMP) – Pratiche di Buona Fabbricazione, descritte dallo Standard ISO 22716.
Le Pratiche di Buona Fabbricazione consistono in un insieme di istruzioni pratiche, regole operative e linee guida organizzative specificamente rivolto alla regolamentazione dei fattori umani, tecnici e amministrativi che possono influire sulla qualità del prodotto. L’obiettivo delle Pratiche di Buona Fabbricazione è definire le attività che consentono al prodotto finale di rispondere completamente alle aspettative di sicurezza del Consumatore. Lo Standard ISO 22716, descrive le Pratiche di Buona Fabbricazione. E’ stato redatto con il contributo dei principali attori dell’industria cosmetica e promuove metodologie di valutazione secondo differenti categorie. Lo scopo della ISO 22716 non è limitato alla sola fase di produzione, ma include attività di controllo, conservazione e spedizione.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’implementazione delle Pratiche di Buona Fabbricazione?

  • Verificare la conformità del proprio Sistema di Gestione ai nuovi requisiti
    Preparare e facilitare le ispezioni di legge da parte delle Autorità Sanitarie
    Dimostrare ai portatori di interesse (dettaglianti, rivenditori, importatori…) che l’Organizzazione e la produzione sono conformi alle Pratiche di Buona Fabbricazione

La certificazione ambientale è uno strumento volontario di autocontrollo e responsabilizzazione adottabile da organizzazioni che intendano perseguire un miglioramento continuo delle proprie performance ambientali.
Il soggetto che avvia il processo di certificazione si impegna non solo ad osservare le disposizioni di legge in materia ma anche a migliorare le proprie prestazioni e la trasparenza verso l’esterno, aumentando l’efficienza interna.
La certificazione ambientale prevede infatti una riorganizzazione di un’azienda o ente secondo sistemi di gestione ambientale (SGA), la conseguente certificazione da parte di un soggetto terzo e successive verifiche periodiche.
Un SGA rappresenta un approccio strutturato per definire obiettivi e strategie per l’ambiente, raggiungere tali obiettivi e dimostrare che sono stati raggiunti.
Si basa su standard normativi di riferimento e riguarda “la parte di sistema gestionale che comprende la struttura organizzativa, le attività, le procedure, le responsabilità, i processi e le risorse necessari per sviluppare, implementare, raggiungere, rivedere e mantenere la politica ambientale”. L’organizzazione ottiene così non solo l’ottimizzazione del proprio sistema produttivo e la riduzione di diseconomie, ma anche un miglioramento della propria immagine all’esterno.

La norma più diffusa a livello internazionale è lo standard ISO 14001, mentre a livello europeo vige anche il regolamento EMAS.

  • L’organizzazione che intenda perseguire la certificazione ISO 14001 deve:
    definire la politica ambientale e diffonderla al personale
    pianificare per individuare gli aspetti ambientali delle attività dell’impresa che necessitano di monitoraggio
    attuare il sistema di gestione ambientale (ruoli, responsabilità e autorità)
    introdurre procedure di controllo
    riesaminare di continuo il sistema di gestione ambientale implementato